mag 7, 2012

Posted by in Blog, gluten free, minestre e vellutate, Ricette, tutto legumi | 33 Comments

Crema di fave con chips di loto


“Anche in Cina ci sono le fave!!” Ho esclamato appena le ho viste in bella mostra al mercato. Più corte, più tozze, con gli acini più grossi e duretti, ma pur sempre fave!
Presa dall’entusiasmo le ho acquistate subito per cena pensando durante il tragitto di ritorno a come farle.
Le assaggio crude prima di prepararle e mi accorgo che sono piuttosto… amare!
Nulla a che vedere con la dolcezza di quelle italiane appena raccolte che si trovano in  questo periodo!!
Non ci sarebbe nessun problema per i miei gusti estremamente adattabili, ma il resto della ciurma non le avrebbe mai mangiate così al naturale e dunque, pure questa volta, tocca faticare…
Private del tegumento esterno ed anche della pellicina che riveste ogni acino che  conferisce quella nota troppo amara, con un’ora di lavoro e di pazienza ricavo mezzo chilo di fava sbucciata che preparo così:

Ingredienti:
500g di fava sbucciata
1 porro
2 cm di radice di zenzero fresco
1 radice di loto
1 cucchiaino di dado auto prodotto
q.b. di olio evo
q.b. di tamari o sale integrale

Procedimento:
In questa ricetta, come avete capito scorrendo la lista, ho anche utilizzato un ingrediente asiatico tipico, la radice di loto che qui si trova ovunque in abbondanza.
E’ un alimento molto potente utilizzato nella macrobiotica curativa e nella medicina tradizionale cinese per aiutare il sistema respiratorio, liberandolo da muco e catarro.
E’ una radice di una varietà di ninfea dalla buccia marroncina e l’interno color avorio con della cavità longitudinali e dal gusto delicato.
Eccola come si presenta intera…

..e in sezione: non è bellissima!

In un ampio tegame ho versato le fave sbucciate, il porro a rondelle, lo zenzero ed ho aggiunto le due estremità della radice di loto sbucciata e tagliata a piccoli dadini. Ho coperto con acqua, unito il dado, portato a bollore e lasciato cuocere per 15 minuti.
Nel frattempo ho preparato le patatine di loto: ho tagliato il resto della radice a fettine sittili, allineate su una teglia coperta da carta da forno, spennellato ogni fettina con olio evo ed insaporito con una grattata di sale integrale.
Le ho fatte dorare sotto il grill del forno alla massima temperatura e rigirate dall’altro lato per cuocerle uniformemente ed in pochi minuti sono pronte le chips cinesi, croccanti e leggere!!
Frullare le fave cotte fino a ridurle a crema, tenendo una parte del composto integro per dare al piatto più consistenze e per la presentazione, insaporire con tamari a piacere e servire il tutto con un bel giro di olio a crudo e qualche patatina di loto infilata nella passatina.
La crema di fave così presentata è piaciuta molto, la dolcezza del porro e la freschezza dello zenzero  ha bilanciato la leggera nota amara delle fave che persisteva anche dopo la cottura, ma ancora di più le chips di loto che sono andate a ruba.
Sembravano proprio delle eleganti patate fritte  ma certamente più sane e delicate ;)
Non vedo l’ora di poterla rifare in Italia con della fave veramente buone, ma troverò la radice di loto?
L’avete vista in giro?!
Nelle grandi città so che si trovano, ma al mio paesello? Ditemi di sìììììì!!!!

  1. Noooo! anche io ho esclamato la stessa cosa quando ho visto la tua ricetta! :) peccato che siano più amare, ma credo che te le sia cavata egregiamente!
    questa è la dimostrazione che sei veramente ma veramente in gamba e non fai che confermarlo ad ogni post! stima!

    • Grazie tante Herbi! Mi piace sperimentare e questi ingredienti inconsueti mi stimolano davverto molto ed il risultato per fortuna è sempre apprezzato :-P

  2. Bel piattino!
    La radice di loto la trovi di importazione sicuramente nelle città che hanno dei notevoli insediamenti di cinesi (Milano, per esempio ha un grande quartiere cinese).
    Ti consiglio, giunta in Italia, anche di chiedere ai ristoranti cinesi della tua zona che utilizzano i loro prodotti di importazione.

    • Nella mia città non mi risultano grossi gruppi asiatici ma mi guarderò meglio intorno, ma ai ristoranti chiederò di certo. Grazie Titti, ottima idea! Potrebbe salvarmi dal “mal d’Asia” …

  3. noi invece non troveremo mai i fiori di loto, che sono veramente bellissimi,e questo mi dispiace proprio tanto :(

  4. Io non l’ho mai visto..non credo le troveraii facilmente qui! Che sapore hanno? Tipo patata, ma più delicata..però di che sanno? Scusami è che sono curiosa. Sono sono bellissime!!! Comunque ti copierò la crema :P ,peccato non avere le chips! :(

    • Sì, Romina, ricorda la patata ma dal gusto un pò più “fresco”…come te lo spiego… Comunque se non le avvisti, sostituiscile con una comune patata e fammi sapere come stava con la crema: sarà meno bella ma altrettanto buona ;)

  5. Che buona la radice di loto! L’abbiamo sempre trovata solo al ristorante giapponese, e vederla riproposta in quest’accostamento insolito ci fa venire l’acquolina in bocca. La tua cucina è sempre una scoperta!

  6. Cassiopea says:

    Affascinante questa radice di loto!! purtroppo io qui in italia non l’ho mai vista…però, che dici, la potrò sostituire con del daikon, che invece si trova (e secondo me si abbina bene)?
    la crema di fave è buonissima! certo hai avuto una pazienza a pelarle…io credo che avrei lasciato di sicuro la pellicina…se non anche le bucce esterne :D

    • Ciao Cassiopea! Per carità si può provare tutto, ma secondo me il daikon rimane troppo acquoso e non credo riusciresti a tramutarlo in chips!! Con la patata andrai sul sicuro!!

  7. Di fava Ne farò una bella scorta nel congelatore stai tranquilla.^_^ Purtroppo della radice dovrai fare a meno,anche io ero curiosa di assagiarla.

    • Brava , riempi il congelatore per noi!!
      La radice, come mi hanno consigliato tra questi commenti, si potrebbe cercare in qualche ristorante cinese o asian market; magari se vi capita date un’occhiata…

  8. Raffy77 says:

    Mai assaggiata la radice di loto,sono curiosa,qui non l’ho mai vista :-(
    Che pazienza hai avuto a sbucciare tutte le fave! :-D
    Questa vellutata la mangerei molto volentieri stasera a cena ;-)

  9. Bellissima ricetta, originale, scenografica e sicuramente buonissima!!!! complimenti :-P buona giornata

  10. Non c’è niente di meglio che addolcire la fava con la patata secondo me! i pugliesi insegnano! ma certamente la tua variante cinese sarebbe da provare!
    Che bella la radice di loto! qui a Roma non l’ho mai vista ma nemmeno cercata, probabilmente a piazza Vittorio si trova!
    abbraccio ovale
    ;)

    p.s. ho risposto ai tuoi dubbi sulla ricotta ecozoica!

    • Bè certo che agli accostamenti italiani c’è poco da insegnare!! Io intanto provo delle interessanti varianti ;)
      Grazie, vado a leggere che mi consigli…

  11. Uaoooooooooo :-) Che bella la radice di loto fresca, io il loto mi è capitato d’usarlo secco per fare dei decotti sciogli muco :-)
    La tua crema di fave ha un aspetto delizioso presto vedrai anche una veganizzazione mia di una classica minestra di fave :-)

  12. Grazie Chicca, aspetto allora anche la tuaa versione, chissà che non mi tenti tanto da riprovarci con le fave cinesi ! ;)

  13. i fiori di loto freschi li ho mangiati solo nella terra di mezzo, e qui li ho visti solo surgelati nel negozio cinese, bella idea farne delle chips, ciauzzzz

  14. La radice, non i fiori intendevi, vero Marta?! ;)
    Li cercherò comunque perchè a patatina ci sono proprio piaciute :)

  15. Ho un piccolo pensiero per te….
    Non riesco a lasciarti il link…. passa dal mio blog!!!! un bacione :-P

  16. ma guarda che bella che è la radice di loto! bella ricetta, da segnarmi; ma le fave si mangiano anche crude? un abbraccio!

    • Dalle mie parti si apprezzano soprattutto crude, se fresche e tenere, con abbinamenti cruenti aimè!!
      Mentre si cuociono, in genere con cipolla e finocchietto, quelle più dure di fine stagione ;)

  17. La radice l’ho vista in vendita secca da Naturasì qui a Milano, nel cibo macrobiotico… ma mai assaggiata ! ;-)

  18. Bellissime, non mi aspettavo di vedere anche le fave in Cina :D
    Però sei stata brava ne hai fatto davvero un piatto sfizioso, peccato per la radice di Loto che è una meraviglia e rende il piatto elegante e particolare!

  19. Peccato davvero, mi piace tanto affettarla!!
    Pazienza, tante verdure le perderò ma altre finalmente ne ritroverò ;)

  20. Ciao Marta!Secondo me la radice di loto è bellissima!Per me è un esempio perfetto della magia della natura!Viene usata per depurare l’apparato respiratorio e guarda caso l’interno della radice ricorda la struttura ad alveoli dei polmoni!!!
    Non so se tu l’abbia già visto, ma questa ricetta secondo me sarebbe perfetta per la raccolta di ricette che questo mese trovi sul blog di “Stella di sale”, mi sono permessa di consigliartela perchè secondo me anche tu ne condividi appienio la filosofia!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Minestra di fave e avena | New Horizons @ Human Graphia - [...] la crema di fave con chips di loto che mi aveva fatto scoprire il sapore delle fave cinesi, volevo …

Lascia un Commento.

Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes